Si parla di estetica medievale e codici manoscritti al Corso di Storia dell’Arte Medievale promosso da SiciliAntica

ritratto di SICILIANTICA

Versione stampabile

Palermo. Si parla di estetica medievale e codici manoscritti al Corso di Storia dell’Arte Medievale promosso da SiciliAntica
Si parla di estetica medievale e codici manoscritti al Corso di Storia dell’Arte Medievale organizzato dall’Associazione SiciliAntica in collaborazione con la Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo. Il primo argomento sarà affrontato, giovedì 31 maggio 2012, da Maria Antonietta Spinosa, Docente di Filosofia presso la Facoltà Teologica “S. Giovanni Evangelista” di Palermo e avrà per titolo Questioni di estetica medievale. Il giorno successivo, venerdì 1 giugno, si parlerà invece di Produzione dei codici manoscritti in Sicilia, tema trattato da Diego Ciccarelli, Docente di Paleografia e Diplomatica presso l’Università di Palermo. A coordinare gli incontri Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica. Le lezioni si tengono presso il Centro Scolastico Altavilla in via Principe di Belmonte, 105 a Palermo con inizio alle ore 16,30. Alla fine del Corso verrà rilasciato agli iscritti un attestato di partecipazione. Domenica 10 giugno è invece prevista l’ultima visita guidata al Castello di Mussomeli.

Il corso di storia dell’arte nell’età medievale in Sicilia organizzato da SiciliAntica si inserisce in uno scenario storico caratterizzato innanzitutto dalla presenza dei dinasti normanni. Dopo le conquiste realizzate nelle regioni dell’Italia meridionale i Normanni infatti procedono alla conquista della Sicilia dando un’impronta particolare ad una serie di situazioni frammentate e culturalmente molto variegate. In questa realtà molto varia spiccano la forte tradizione bizantina e la presenza islamica. Il compito di Ruggero prima e successivamente di Guglielmo I e di Guglielmo II è quello di provvedere alla progressiva e completa riconfigurazione in senso latino dell’organizzazione ecclesiastica. Con Enrico VI di Svevia e soprattutto poi con Federico II si assiste una grande fioritura artistica, all’espansione di una importante stagione di grande respiro e di notevole qualità. Per informazioni: Tel. 346.8241076. E-mail: palermo@siciliantica.it.