Sgarbi ringrazia Cefalù e urla allo Stato traditore