“Incontri d’Estate” alla Corte delle Stelle -1° incontro

Ritratto di Pino Lo Presti

9 Luglio 2012, 06:44 - Pino Lo Presti   [suoi interventi e commenti]

Versione stampabileInvia per email

                                                                       


Il prof. Cristina, aprendo la serata, sottolinea non solo come questa sia la 5° edizione di “Incontri d’Estate”, ma soprattutto come questa Idea, nata nel 2007 quando era ass.re alla Cultura, non abbia risentito delle varie vicende politico-amministrative del Comune di Cefalù e piuttosto abbia “fidelizzato” un pubblico estivo (di residenti e villeggianti) che ha eletto questi incontri a pausa di ristoro per la mente, al pari di quelle per la salute del corpo, in armonioso contrappunto alle tante altre del puro divertimento.

L'ass.re A. Marinaro                                                                                                                                                                   Il giornalista G. Licata

Sia il libro di Alajmo che il video di Licata raccontano le vicende dei primi anni ’90 drammatizzate nel maggio-luglio ’92) che investirono Palermo e la cui eco ha pervaso tutta l’Italia, travalicandone i confini.
Di Alajmo dice, citando un passaggio della penultima di copertina, che “E’ nato a Palermo ed insiste a viverci”.
Oltre che scrivere sui giornali è uno dei personaggi più rappresentativi della letteratura italiana con numerosi riconoscimenti nei più prestigiosi Premi letterari.
Uno scrittore poliedrico (viene ricordato “L’arte di annacarsi a Palermo”), affermato.

Lo scrittore R. Alajmo                                                                                                                                                                    Il prof. A. Buttitta



Cristina fornisce la chiave del perchè è stato pensato e scritto questo libro leggendo quanto scritto proprio all’inizio del libro:
“L’orrore di quel momento ... (dice uno) ... non lo dimenticherò mai  ... (dice l’altro) ... sì, se non ne prenderai nota”, e poi “La lotta dell’uomo contro il Potere è la lotta della memoria contro l’oblìo”.




Licata è un autore televisivo e giornalista RAI.
Il suo video, “La Tela strappata”, fonde i tanti flash informativi televisivi di massa di quella stagione in un unica, ora, esperienza, di senso e di emozioni, della memoria, non solo della città di Palermo.



Il prof. Nino Buttitta, che non vuole, qui, essere ricordato per la sua precedente attività, Cristina lo presenta questa sera solo come Direttore didattico del Centro sperimentale di Cinematografia di Palermo, dove è stato realizzato il Video.

            L'editore, Ottavio Navarra

 

L’ass.re Marinaro
Si mostra convinta anch’essa che “le amministrazioni cambiano ma che le idee buone restano”! E sottolinea la bontà dell’idea anche del tema della serata in un anniversario così importante.
Il risveglio della società civile (di cui le lenzuola apparse spontaneamente ai balconi, in quei giorni del ’92, drammatici, a Palermo, ne furono il simbolo) è, d’altra parte, lo stesso  sfondo, che lei riconosce, di questi Incontri d’Estate.
La memoria, la coscienza della propria identità è indispensabile per guardare al domani, e cita un passaggio emblematico del libro dove si dice: “Era ieri ma sembra domani”!
L’Amministrazione non può che appoggiare tutto ciò, che in una tale prospettiva di crescita civile, agisca per rendere viva la memoria.
Cita, da un’intervista ad Alajmo, quanto lui stesso dice riferendosi al libro: “Questo è un libro che celebra l’Antimafia e che raccoglie i sospiri della società civile che è difficile intercettare”, sottolineando l’importanza di questo secondo ruolo

 

 

                                                                                                                   

La signora Misuraca, la nostra venditrice di un Pane sempre meno richiesto