Personaggi lunari

Ritratto di Claudio Barbera

11 Luglio 2012, 10:13 - Claudio Barbera   [suoi interventi e commenti]

Versione stampabileInvia per email

Che i bocconiani siano fuori dalla realtà è un dato acclarato. Ne abbiamo cognizione giornaliera e in copiosa quantità.

Lo stesso Zichichi, che bocconiano non è ma comunque di certo è una persona particolare, ammise candidamente di non sapere quanto costava un chilo di pane.

Ma almeno Zichichi è un genio che dà lustro all'Italia nel mondo e si può giustificare che lui consideri il pane un insieme di atomi senza prezzo e non un prodotto commerciale doppio zero.

Quando invece il genio non c'è rimane solo il bocconismo, inteso come sterile esercizio dialettico fine a se stesso totalmente avulso dalla realtà circostante.

E' questo il caso dell'ultima esternazione di Croci.

Egli si chiede cosa ci sia dietro l'elezione di Lapunzina dandone una spiegazione (?) bocconista, ossia lontana dalle cose reali.

Egli si chiede come mai Lapunzina abbia fatto il possibile per mantenere valida la candidatura Sgarbi.

Come se Lapunzina avesse questo potere. Se ce lo avesse ritengo che Sgarbi avrebbe fatto ricorso a Lapunzina.

Signor sindaco, Lei ha giudicato un ricorso di Sgarbi? Lo ha dichiarato eleggibile/non eleggibile/votabile/non votabile?

Quando lo ha fatto? E non ce lo poteva dire prima?

Pensi che quel fesso di Sgarbi ha speso fiato e soldi per ricorrere in Tribunali di ogni tipo e invece bastava chiedere a Lapunzina.

Perchè è notorio che Lapunzina può condizionare la magistratura, i tribunali, il Comune, gli elettori, i Presidenti di seggio, il Tar, fino ad arrivare alla famosa "intercessione Lapunzina" per scongiurare la guerra in Siria.

Tornando seri, anche se è difficile, dietro l'elezione di Lapunzina c'è un fatto. Lapunzina ha preso più voti di tutti.

E se non ha ottenuto la maggioranza assoluta in Consiglio è proprio per merito della presenza di Sgarbi.

Infatti, mancando Sgarbi, il voto di dissenso del centro destra rispetto ad una candidatura non condivisa si sarebbe riversato su Lapunzina dandogli una maggioranza schiacciante e controllando l'intero Consiglio.

La stessa maggioranza schiacciante che prenderebbe se le elezioni fossero ripetute, perchè la gente interpreterebbe la ripetizione delle elezioni come il tentativo di scippo di una vittoria legittima.

Ma sono bocconiani. Non si può pretendere che comprendano cose così semplici.

 

 

Commenti

Condivido il giudizio sui bocconiani, rei di avere svilito l'economia, togliendole ogni supporto culturale.

Nel contempo, però, non posso condividere il giudizio su Zichichi, frutto soltanto del clientelismo ammantato di falsa cultura.

Zichichi non dà lustro all'Italia e non è mai citato nei testi di fisica di tutto il mondo. Forse è soltanto un bocconiano della fisica.