Cefalù: il ritorno del marasma finanziario

Ritratto di Angelo Sciortino

26 Maggio 2021, 00:19 - Angelo Sciortino   [suoi interventi e commenti]

Versione stampabileInvia per email

Accompagnandola con la seguente dicitura: “In allegato le “Considerazioni conclusive” della Relazione del Dott. Attilio Vallante, Dirigente dei Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica, che ha ispezionato il Comune di Cefalù nei primi mesi del 2007 prendendo in esame la gestione dal 2002 al 2006.” l'attuale Sindaco inviava a Quale Cefalù dette considerazioni conclusive della relazione del 2007, regolarmente pubblicate nel 2012 al seguente link: http://www.qualecefalu.it/node/1426.

Aggiungo il pdf di tali conclusioni per un'opportuna lettura da parte del Sindaco, al fine di giudicare se esse non possano ripetersi anche nel caso che dovessimo avere oggi una ispezione finanziaria al Comune. Il suo giudizio riveste una straordinaria importanza, perché egli fu un estimatore, da consigliere dell'opposizione, di tale ispezione, per cui sarebbe interessante sapere se auspicherebbe anche da Sindaco la medesima ispezione sulla sua amministrazione, certo che in tale attività amministrativa non abbia commesso gli stessi errori dei suoi predecessori.

Quale Cefalù sarà lieta di ospitare il suo giudizio e credo che anche tanti cittadini, colpiti dalle notizie delle recenti sentenze, che hanno condannato il Comune a pagare ingenti somme in risarcimento dei danni provocati dagli errori amministrativi contro alcuni imprenditori, saranno contenti di essere tranquillizzati. Tranquillizzati, però, non dalle chiacchiere, ma da dati obiettivi e indiscutibili.

Aggiungo che sto sollevando tale necessità non soltanto dopo la lettura dell'interpellanza presentata il sei maggio scorso, ma anche perché mi giungono notizie su un'eventuale ripetizione di una simile ispezione finanziaria. Se così fosse, il destino di Cefalù e dei suoi cittadini si ripeterebbe ancora una volta. Con la differenza che, per la crisi causata dalla pandemia da Covid e per il ripetersi dei danni erariali da pagare, ciò avverrebbe con una economia turistica e generale in crisi profonda.

Considerazioni conclusive della Relazione Vallante.pdf