"Case proibite" di Ivana Elmo: l’immaginazione di cinque case impossibili

Ritratto di Officine Costanza d'Altavilla

14 Marzo 2014, 15:00 - Officine Costan...   [suoi interventi e commenti]

Versione stampabileInvia per email

Dopo la magistrale lezione del prof. Marcello Panzarella sul tema "Case sospese. Architetture interdette." svoltasi sabato scorso presso l'Hotel Artemis di Cefalú, prosegue il Seminario "Immaginazioni. La natura narrativa dell'architettura" con la lezione dell'Architetto Ivana Elmo, docente a contratto del “Laboratorio di Progettazione Architettonica 2”, presso il Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura della Facoltà di Beni Culturali della Libera Università Kore di Enna; e docente del modulo “Caratteri distributivi degli edifici”, presso la Facoltà di Architettura di Palermo.
L'architetto Ivana Elmo tratterà il tema "CASE PROIBITE"

"Un tema della lezione "illustrata" è subito dichiarato, - spiega il Prof. Marcello Panzarella - esplicitato nella forma grafica del pentagramma: la "fuga", che dispone cinque esempi di architettura – le case proibite – lungo gli spazi di una geografia interdetta al progetto.
Si tratta, in breve, dell’immaginazione di cinque case impossibili, deliberatamente pensate per luoghi ormai da tempo impraticabili per l’architettura, collocate, con lievi escursioni delle coordinate geografiche, lungo il corso del canone prescelto. L’intenzione è, naturalmente, quella di una critica sottile agli impianti costituiti, nell’assunto che la questione decisiva, nel rapporto tra stato attuale e modificazione, risieda piuttosto nel discrimine della qualità. Ma si scoprirà pure che a quello principale si accompagnano e intrecciano altri temi, espressi con altrettanta sottigliezza: quello narrativo del viaggio, come attraversamento di un paesaggio continuamente introiettato e incessantemente confermato e variato lungo le traiettorie della fuga, e quello del cosiddetto terzo paesaggio, che il progetto ambisce a restaurare in competizione con la sua conservazione immobilizzante."

Il Presidente delle Officine Culturali Costanza d'Altavilla, l'Architetto Valeria Piazza ricorda che gli allievi universitari che frequentano la Facoltà di Architettura di Palermo, potranno ottenere crediti formativi previa presentazione di una relazione di 3000 battute così come concordato con il Coordinatore del Corso di Laurea LM4 dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Andrea Sciascia. Preme, inoltre, avvisare tutti gli iscritti presso l'Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo che é stata fatta richiesta per l'erogazione crediti formativi e lo stesso Ordine provvederà all’istruzione della pratica al CNAPPC per gli adempimenti di competenza ai fini del riconoscimento dei relativi crediti formativi professionali. In attesa di fattivo riscontro invito gli architetti interessati alla partecipazione.

Ringraziamo gli sponsor del seminario che hanno creduto nel progetto: la Cogetur srl, l'Alta srl.
Un ringraziamento particolare alla ditta Musotto che ci ha seguito nelle varie manifestazioni e che trasmetterà le lezioni attraverso "Cefalu tv".

Programma completo delle lezioni che inizieranno alle ore 17,30 presso l'Hotel Artemis: http://www.qualecefalu.it/node/7987