È possibile? Sì! È possibile!

Ritratto di Saro Di Paola

20 Maggio 2014, 07:10 - Saro Di Paola   [suoi interventi e commenti]

Versione stampabileInvia per email

Quello di via Giovanni Verga è l’unico parcheggio pubblico multipiano di cui Cefalù è dotata.

Fu la “PRIMA REPUBBLICA” a realizzarlo.
Negli anni ’80. 
La “SECONDA REPUBBLICA” lo ha concesso in gestione.
Prima all’ACI, poi a privati.
Dal 2007 a gestire quel parcheggio è la ditta “Farinella Vincenzo”, che l’1 febbraio 2014 lo ha chiuso. 

   

È possibile che ciò sia accaduto in una Città nella quale trovare un posto auto è impresa, pressoché, impossibile?
Sì! È possibile!
È accaduto.

Le ragioni per le quali ciò è accaduto emergono dall’apposito comunicato, che il Comune ha emesso il 4 febbraio scorso, (http://www.qualecefalu.it/node/7179) a seguito dell’incontro, svoltosi il giorno prima al Municipio, tra il Sindaco ed i rappresentanti della Ditta, che ha in gestione quel parcheggio.
Sono ragioni, che, per essere connesse alla sopravvenuta inagibilità dell’impianto a causa delle “deficienze strutturali dell’impianto elettrico emerse a seguito di un sopralluogo delle autorità competenti”,appaiono ineccepibili e ben comprensibili.
Sul piano formale e su quello sostanziale.

Dopo oltre tre mesi e mezzo, a rileggere il comunicato del 4 febbraio, appaiono, invece, assolutamente incomprensibili le ragioni, per le quali il Sindaco si è “riservato ogni iniziativa utile all’accertamento di eventuali responsabilità”.
Ciò, non foss’altro perché, trattandosi di deficienze strutturali e non di carenze per mancata  manutenzione ordinaria, a sopperirvi dovrebbe essere il Comune, che di quell’impianto è proprietario.

Ciò a meno che le iniziative per l’accertamento di responsabilità non preludano all’avvio, da parte del Comune, di un contenzioso, che, però, non avrebbe ragione d’essere e che vedrebbe il Comune, certamente, soccombente.

La speranza è che il Sindaco si adoperi affinché l’impianto elettrico del parcheggio venga adeguato alle normative sopravvenute, provvedendovi con i proventi che il Comune riceve dalla stessa Ditta per la gestione delle strisce blu.
Ciò, al più presto.
Ciò, per rimettere quel parcheggio al servizio della collettività.
Ciò, anche, per evitare che ad adire il contenzioso sia, proprio, il Gestore del parcheggio multipiano.
Alla scadenza contrattuale.
Per il mancato utile, che ne avrà subito a causa del protrarsi dell’inagibilità dell’impianto.

Saro Di Paola, 20 maggio 2014
__________________________________________________________________________________________________________________

Articolo correlato:

Il Sindaco ha incontrato i responsabili della società che gestisce il parcheggio multipiano - Comune di Cefalù - 4 febbraio 2014 (http://www.qualecefalu.it/node/7179)